Al loro apice, le grandi dinastie dell’Antica Cina possedevano un immenso potere, tale da poter plasmare la natura stessa… E tu, giocatore, dovrai assecondare la volontà del tuo imperatore esercitando questo potere in qualità di… giardiniere.

In Tang Garden, infatti, da 1 a 4 giocatori impersoneranno il ruolo di designer del Giardino del Maestoso Lago Limpido per conto dell’imperatore Xuanzong della dinastia Tang: la vostra opera diventerà una celebrazione dell’impero, della natura e della vita stessa.

Questa premessa mette in chiaro molto della natura di Tang Garden: non è certo un board game d’azione o di conquista, bensì un titolo spirituale e quasi zen, in cui gran parte del piacere deriva dalla bellezza stessa della propria creazione, trasposta sulla plancia da solide fustelle, segnalini in legno serigrafato e miniature.

Grazie a questi elementi, accomunati da una grande cura in grafica e materiali, il proprio giardino prende vita turno dopo turno con tessere e carte: ogni giocatore potrà infatti scegliere se collocare una tessera sul campo e incrementare la propria armonia con la natura, attirando personaggi che gli offriranno nuove abilità, oppure pescare carte per trovare decorazioni da collocare nel giardino.

Soddisfacendo diverse condizioni si otterranno punti prestigio che determineranno il vincitore a fine partita… Ma la meta passa in secondo piano di fronte al viaggio: vincente o perdente, ogni giocatore uscirà dalla partita un po’ più sereno e in armonia con la natura, apprezzando la bellezza del proprio giardino che emerge dalla plancia di gioco con alberi, padiglioni e panorami.

Il gioco base contiene una plancia di gioco e una griglia di partenza, 60 tessere giardino, 54 carte decorazioni, 60 monete, 16 token lanterna (più 4 per il gioco solitario), 4 plance giocatore, 12 carte personaggio e altrettante miniature, 8 tessere paesaggio grande e 12 piccolo, 8 token paesaggio grande e 8 token paesaggio piccolo, 36 decorazioni tra tessere e strutture tridimensionali, 12 cubi, 4 token personaggio e 1 token per indicare il primo giocatore.

A questo contenuto già ricco si aggiungono diverse espansioni, come Ghost Stories, Golden Age, The Wayfarer e The Herbalist.

Tang Garden ha quindi tanti elementi di gioco, tra cui spiccano alcuni delicati e difficili da riporre come le strutture 3D… Come si può pensare di creare armonia nel giardino dell’imperatore se non si riesce a organizzare neppure la propria scatola di gioco e il setup? Ma non temete perché arriva in vostro soccorso l’Organizer per Tang Garden.

L’Organizer è studiato per il gioco base o per la versione con Ghost Stories e Golden Age, tenendo da parte anche spazi per The Wayfarer e The Herbalist, o per i contenuti aggiuntivi della versione Kickstarter.

Nello specifico, un portacarte permette di separare in slot distinti le carte del gioco base e quelle per l’espansione, e una simile suddivisione viene applicata anche ai due box per token lanterna (in cui si distingue anche la versione retail e quella Kickstarter) e ai due porta miniature, due scatole apposite che bloccano la base delle miniature per tenerle ben ordinate e protette.

La considerazione delle differenze tra versione retail e quella Kickstarter influenza anche il design del portatoken e del portamonete, suddiviso per tagli e pensato anche per le monete di metallo esclusive per i Backer.

Una scatola permette di accogliere le tessere paesaggio, un vassoio le decorazioni e un contenitore le tessere terreno, separando tutti gli elementi per tipo.

Tutti gli elementi per il setup dei giocatori vengono raccolti in un vassoio: schede personaggi, segnalini giocatore, dadi e componenti da espansioni.

Infine, una scatola è dedicata alle decorazioni, con particolare riguardo a pagode, alberi, ponti: spazi appositi li tengono fermi, mentre i lati li proteggono anche se vengono riposti sotto altri componenti all’interno della scatola.

Tutti gli elementi dell’Organizer sono finemente decorati, non solo per indicare al giocatore dove collocare i componenti di gioco, ma anche per rappresentare al meglio l’estetica e lo spirito di Tang Garden: sagome di palazzi, montagne e alberi, e incisioni con carpe koi, tao e foglie richiamano lo stile estetico del gioco e arricchiscono l’Organizer.

Now shut up, set up and be zen!

Scopri anche gli altri giochi del nostro catalogo e contattaci per ogni richiesta o domanda!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.